Sintomi, fattori e incomprensione dell’appendicite

L’appendicite è una comune malattia chirurgica addominale che ha un grande impatto sulle nostre vite. E se l’appendicite non viene trattata in tempo, può causare perforazione, infezioni sistemiche, shock, ascessi epatici e persino pericolo di vita.

Quali sono i sintomi dell’appendicite?

L’appendicite può essere suddivisa in appendicite acuta e appendicite cronica.

Sintomi di appendicite acuta:

1. Dolore addominale

Una tipica appendicite acuta inizia con dolore nell’addome medio e superiore o intorno all’ombelico e, dopo alcune ore, il dolore addominale viene trasferito e fissato al quadrante inferiore destro. La fase iniziale è una sorta di dolore riflesso del nervo splancnico, quindi l’intervallo del dolore nella parte superiore dell’addome e intorno all’ombelico è diffuso ed è spesso impossibile localizzarlo esattamente.

2. Nausea e vomito

Nausea e vomito dovuti a crampi allo stomaco riflessi. Peritonite concomitante, paralisi intestinale, distensione addominale e vomito persistente.

3. Evidente dolore pressante nel quadrante inferiore destro

La modalità di dolore più evidente durante l’attacco è l’evidente dolore pressante nel quadrante inferiore destro e il dolore è più evidente dopo la pressione.

4. Febbre

All’inizio era principalmente febbre di basso grado, con una temperatura compresa tra 37 gradi e 38 gradi, e quando la malattia e l’infezione peggioravano, la temperatura salì sopra i 38 gradi.

L’appendicite acuta richiede un trattamento tempestivo, a condizione che vengano prese misure appropriate dopo che i sintomi sono stati identificati attraverso l’esame.

Sintomi di appendicite cronica:

1. Dolore addominale

hanno sottolineato gli esperti. Il dolore da compressione è l’unico segno di appendicite cronica, localizzato principalmente nell’addome in basso a destra, con un raggio ridotto e una posizione costante, e può comparire solo quando c’è una forte pressione.

2. Dolore addominale

Questa posizione si trova principalmente nell’addome inferiore destro, che è caratterizzato da dolore sordo intermittente o dolore dilatante, a volte pesante ea volte leggero, e la posizione è relativamente fissa. La maggior parte dei pazienti avverte dolore addominale dopo aver mangiato, fatto esercizio fisico e stando in piedi per molto tempo. Ci possono essere episodi di appendicite acuta nel corso della malattia.

3. Reazioni gastrointestinali

I pazienti spesso avvertono indigestione e fastidio allo stomaco. I pazienti che sono stati malati per un periodo di tempo più lungo sperimentano la perdita di peso. In genere non ci sono sintomi di nausea, vomito e gonfiore, ma i pazienti più anziani possono manifestare sintomi di stitichezza.

Quali fattori possono causare l’appendicite?

1. Cattive abitudini

Bere frequente, affaticamento eccessivo, esercizio fisico intenso dopo i pasti, ecc., Possono portare all’insorgenza di questa malattia. Ci auguriamo che i pazienti con questa abitudine possano apportare modifiche scientifiche per ridurre i danni della malattia.

2. Infezione del tessuto linfoide

Ci sono molti tessuti ricchi di linfa sulla parete della nostra appendice. Quando il tessuto linfoide viene invaso dai batteri, causerà un’infiammazione acuta dell’appendice. Questa è anche la principale causa di appendicite.

3. Cambiamento climatico

Se è durante il cambio di stagione in autunno e in inverno, se il paziente non presta attenzione a prevenire il freddo e a tenersi al caldo, appariranno i sintomi del freddo e del freddo. Una volta che compaiono questi sintomi, la funzione gastrointestinale sarà ridotta, provocando una reazione infiammatoria nell’appendice.

4. Infezione batterica

Quando la resistenza del nostro corpo diminuisce, mangiamo cose impure, o il nostro stato mentale non è buono, causerà un disturbo del sistema funzionale intestinale, rendendo ulteriormente difficile lo svuotamento dell’appendice e la circolazione sanguigna, e lasciare che i batteri nascosti nel corpo inducano appendicite.

5. Ostruzione dell’appendice

La cavità dell’organo dell’appendicite è molto stretta. Se la cavità dell’organo è ostruita da bezoari, capelli o residui di cibo, oa causa di parassiti gastrointestinali, ecc., l’appendice sarà attorcigliata, il che porterà all’appendicite.

Alcune idee sbagliate sull’appendicite

Mito 1: il dolore epigastrico non ha nulla a che fare con l’appendicite

Alcune persone sentiranno che l’appendice si trova nell’addome inferiore destro, quindi quando il dolore addominale superiore è doloroso, non sarà appendicite.

In effetti, i primi sintomi dolorosi dell’appendicite acuta si verificano principalmente nell’epigastrio e intorno all’ombelico. Questo perché l’infiammazione non colpisce lo strato sieroso dell’appendice e il dolore appartiene al dolore riflesso del nervo splancnico e la posizione non è esatta. Quando l’infiammazione invade lo strato sieroso e il peritoneo parietale, poiché sono sensibili all’innervazione dei recettori, possono anche essere localizzati e si avvertirà dolore nel quadrante inferiore destro.

La maggior parte dei pazienti con appendicite acuta presenta un’esperienza tipica di dolore addominale metastatico, ma alcuni pazienti presentano sintomi di dolore addominale inferiore destro nella fase iniziale della malattia.

Mito 2: l’esercizio fisico dopo i pasti può causare appendicite

Occorrono almeno 6 ore affinché il cibo entri nello stomaco per la digestione finale, ma l’appendice si trova alla fine del cieco ed è impossibile che il cibo cada nel cieco mezz’ora dopo un pasto. La causa più comune di appendicite sono i problemi gastrointestinali. La disfunzione digestiva nell’intestino può portare all’accumulo di cibo. I detriti alimentari che rimangono a lungo nell’intestino hanno la possibilità di cadere nell’appendice.

Mito 3: L’appendicite deve essere tagliata

L’appendicite non richiede necessariamente una resezione chirurgica. Sebbene la stragrande maggioranza delle appendicite richieda la resezione chirurgica, sono disponibili opzioni di trattamento conservativo oltre alla resezione chirurgica. Se l’appendicite non è molto grave, è possibile selezionare un trattamento conservativo. Tuttavia, se l’appendicite ha sviluppato un’infezione purulenta o perforata, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Lascia un commento

Torna su