HomeANIMALICome avvicinare un gatto randagio e come aiutarlo

Come avvicinare un gatto randagio e come aiutarlo

0
gatto-randagio

Oggi voglio parlare di come avvicinare un gatto randagio e di come fare per aiutarlo… secondo la mia esperienza.

Nella mia vita è arrivato Junior, un gatto randagio che gironzola da almeno 3 anni nel mio giardino. Junior è un gatto selvatico, diffidente e che ha provveduto per moltissimo tempo a se stesso da solo.

Non per questo il felino di cui parliamo è sveglio e sa cavarsela da solo! Riesce a mimetizzarsi con gli oggetti perché ha un istinto di sopravvivenza dal momento che se ha palesemente più di 6 anni (in quanto è stato avvistato la prima volta che era già palesemente adulto).

Nonostante ciò sapere che fuori da casa mia c’è una creatura che lotta ogni giorno per trovare da mangiare ha intenerito tutta la mia famiglia e quindi abbiamo imparato a voler bene al gattino, a come avvicinarci e a come portare la pappa.

gatto randagio gatto selvatico
Gatto randagio selvatico

Il gatto può mangiare il cibo del cane? Cosa può o non può mangiare il gatto?

Il gatto può mangiare il cibo del cane ma non viceversa. Ti consiglio di comprare i croccantini o le scatolette apposta per il gatto ma se non riesci a reperirle (magari perchè vuoi dare da mangiare qualcosa), se hai a portata di mano i croccantini del cane puoi offrire quelli al gatto randagio.

Il gatto quante volte deve mangiare al giorno?

Il gatto adulto deve mangiare due volte al giorno, puoi offrire il cibo mattina e sera. Noi diamo al gatto il cibo alle 7 del mattino e alle 17 del pomeriggio (questo perché dormendo fuori a volte fa buio e quindi non riusciremmo a dare da mangiare dopo l’orario).

Come avvicinare un gatto selvatico per dare da mangiare?

Le prime volte che abbiamo visto Junior portavamo la pappa in una ciotola, ci assicuravamo che vedesse dove veniva posizionata e ci allontanavamo. Dalla finestra controllavamo se andava a mangiare.

Ora Junior ci aspetta sul tetto del rustico e ci fissa quando facciamo colazione in cucina, quindi scendiamo le scale e scende miagolando e strusciandosi sulle nostre gambe.

Un consiglio che voglio darti è quello di portare il giorno seguente una nuova ciotola. Non conoscendoti il gatto potrebbe pensare che stai portando via il suo cibo e potrebbe morderti. Per questo metti nella ciotola la pappa e poi scendi con la ciotola già pronta per il gatto.

Come fare andare d’accordo il cane e il gatto?

Avendo due cani, di cui uno molto vivace, i primi tempi è stato difficile riuscire a far andare d’accordo il gatto con il cane.

È importante assicurarsi che il cane e il gatto non entrino in contatto quando non siamo presenti. Infatti più di una volta siamo dovuti intervenire e per colpa del cane che rincorreva il gatto e lo infastidiva.

È importante mettersi tra il cane e il gatto dicendo un NO secco e portare via il cane, fate capire al gatto che siete dalla sua parte e che lo difendete.

Il cane poi prima o poi si annoierà di essere sgridato e allontanato e la smetterà d’infastidire il gatto. Ci vuole però del tempo come in ogni cosa.

Convincere un gatto selvatico o un gatto randagio ad entrare in casa.

Il gatto se non ti conosce potrebbe essere diffidente. Personalmente non insisterei e mi assicurerei semplicemente che abbia del cibo. Io ho portato anche un telo dove il gatto di notte si nasconde così da dormire al sicuro.

Non so se riusciremo mai a farlo entrare in casa, però iniziamo a notare che si avvicina parecchio alla nostra abitazione.

Perché il gatto miagola in modo strano

I gatti randagi non miagolano come i gatti domestici proprio perché sono stressati per la vita che conducono e possono essere impauriti o infastiditi da persone che non conoscono.

Cosa ti serve se hai appena preso un gattino o se vuoi aiutare un gatto selvatico

Questo è tutto quello che ho imparato da Junior, se scoprirò altro vi aggiornerò 🙂

Leggi anche:

Adottare un cane: informazioni utili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here