Spread the love

Si sente spesso parlare di fibromialgia, le domande che possono venire in mente alle persone che scoprono di avere questa patologia sono tante, oggi ho deciso di approfondire meglio questo argomento.

La domanda più comune è: ” ma in Italia chi soffre di fibromialgia è considerato malato oppure no?”

fibromialgia

In Italia sono molti i soggetti che hanno la fibromialgia, moltissime sono donne, ma anche bambini e adolescenti! Eppure ad oggi ancora non è una malattia con diritti riconosciuti nel nostro paese.

Il Parlamento Europeo dal 2009 ha chiesto ai suoi stati membri di riconoscere questa patologia, perchè comune in molti stati. Eppure in Italia non è ancora stata riconosciuta questa patologia.

Fibromalgia in Italia: ecco le news

Sebbene le singole regioni hanno cercato di riconoscere ai propri cittadini questa patologia al fine di aiutare chi ne soffre offrendo ticket gratuiti ed altri vantaggi, ad oggi in Italia la fibromalgia non è riconosciuto come malattia.

Fibromalgia: solo Trento e Bolzano hanno potuto riconoscere questa patologia

Le province autonome che possono quindi agire nel bene del cittadino affetto da questa malattia sono Trento e Bolzano. Le altre province essendo sotto il Ministero della Salute italiano, non possono garantire vantaggi.

Probabilmente a queste due si aggiungeranno altre regioni che hanno riconosciuto la patologia senza poter fare però nulla di concreto: Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Basilicata e Marche.

Purtroppo ad oggi l’Istituto Superiore di Sanità ha deciso di non ritenere sufficiente la documentazione sulla fibromialgia.

Questa patologia incide sulla vita sociale dei pazienti, togliendo energia, vitalità ed i soggetti subiscono dolore. Anche la vita lavorativa e sessuale dei soggetti viene travolta.

Ecco altre news sulla salute:

Come smettere di tossire velocemente

Curcuma e acqua: ecco perchè dovresti berla

Cosa succede se non dormi: ecco le conseguenze

Non consumare mai lo ZENZERO Se hai 1 di queste 7 condizioni!! Attenzione!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here