Spread the love

Un’altra truffa telefonica è arrivata in Italia: si chiama Viching ed è molto rischiosa.

Alle solite truffe telefoniche si aggiunge una nuova trovata, la polizia postale ha dato l’allerta attraverso la pagina Facebook ” Una vita da social”. Una voce pre-registrata cerca di carpare informazioni riservate con l’inganno, questa tecnica si chiama Viching.

La più comune è la voce di un fantomatico ispettore della polizia postale che con varie motivazioni chiederà il vostro codice di sblocco della carta Postepay. Già PosteItaliane e la Polizia stessa hanno ribadito più volte che non c’è nessun loro operatore che vi chiederà questi dati per telefono, quindi di riattaccare e di denunciare subito l’accaduto.

Le voci spesso sono telefonate pre-registrate veicolate attraverso servizi VoIP.



Dovete sapere che chi compie questo reato è molto esperto e spesso da un’informazione riesce a risalire a tutte le altre, è bene quindi non comunicare nulla.

Se la truffa agisce tramite una chiamata pre-registrata è facile scoprire che si tratta di truffa, i dischi sono standard per tutti e chiedono subito i dati e le richieste esplicite, come dati di carte di credito.

Quello che devi sapere è che è veramente difficile risalire a chi ha utilizzato la tecnica del viching per truffarti, cerca di non passare informazioni per telefono e se non ti convince qualcosa riaggancia senza dare spiegazioni.

Loading...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here